Dodo Divers - Diving in Mauritius - Plongée à l'île Maurice

Award winning diving centre in North Mauritius, providing guided dives and courses for both Recreational and Technical divers in a friendly, professional and safety conscious environment, allowing you to relax and enjoy your dive! PADI, SDI TDI and GUE courses available.

Free pick up and drop off in the North, including Grand Baie, Pereyebere, Cap Malheureux, Calodyne, Grand Gaube and more!

A PROPOSITO DI MAURITIUS

"Dio ha creato prima Mauritius, poi ne ha fatto una copia che ha chiamato Paradiso." Mark Twain

"Dio ha creato prima Mauritius, poi ne ha fatto una copia che ha chiamato Paradiso." Mark Twain

L'isola

Mauritius (French: Ilè Maurice) è situata nell'area sud-ovest dell'Oceano Indiano, a circa 2.000 km dalla costa africana e 900 km dal Madagascar. E' parte delle isole Mascarene insieme a Reunion, Rodrigues e St-Brandon.

Mauritius è lunga 65 km e larga 45 km, per una superficie totale di 1.865 km2. Le coste (330 km) sono circondate e protette da una barriera corallina che crea una bellissima laguna dal colore turchese.

Port Louis , la capitale, è stata fondata dal governatore francese e colono Bertrand-François Mahé de La Bourdonnais nel 1735.

Moneta

La Rupia Mauriziana, introdotta nel 1877, è la moneta in corso sull'Isola. Il cambio corrente può essere verificato cliccando qui.

Orario

Il fuso orario è GMT +4 e non è prevista l'ora legale.

Aeroporto

Sir Seewoosagur Ramgoolam International Airport (IATA: MRU) è situato nella zona sud-est dell'Isola. Precedentemente conosciuto come Plaisance Airport, è stato successivamente rinominato alla memoria di Sir Seewoosagur Ramgoolam (politico Mauriziano che ha guidato Mauritius verso l'indipendenza nel 1968). L'aeroporto, pensato per diventare un centro di smistamento per l'Oceano Indiano, propone voli diretti per molte destinazioni in Africa, Asia, Europa e la compagnia di bandiera è Air Mauritius.

Elettricità

La corrente elettrica è a 230 volts e la presa utilizzata è la version a 3 spine inglese. Se hai pianificato di portare apparecchi elettrici, probabilmente avrai bisogno di un adattatore (acquistabile al duty free prima della partenza).

Vaccinazioni

Mauritius è una dei pochi paesi tropicali che non presenta traccia di malattie quali malaria, febbre gialla e colera: per i viaggiatori, quindi, non sono necessarie vaccinazioni prima della partenza.

Lingua

La lingua ufficiale è l'inglese, gran parte della popolazione è in grado di comprenderlo e parlarlo anche se la lingua di strada è il Creolo, che trae le sue origini dal francese con influenze inglesi e indiane. Sono inoltre diffusi il cinese e l'hindi nelle comunità locali.

Religione

Considerando la presenza di molte culture differenti, non c'è una religione che rappresenta la maggioranza della popolazione così come non esiste una religione di Stato. I discendenti degli emigranti dall'India (Indo-Mauriziani) seguono principalmente l'Induismo o l'Islam. I Franco-Mauriziani, Creoli e i Cino-Mauriziani sono prevalentemente Cristiani. Una minoranza dei Cino-Mauriziani professana il Buddismo o altre religioni di origine cinese.

Cucina

La cucina Mauriziana è una combinazione di piatti africani, francesi, cinesi e indiani, con molte portate dai sapori unici: curry indiano, pollo speziato, riso fritto e noodles cinesi saltati in padella, il tutto utilizzando ingredienti esclusivamente locali.

Il cibo di strada è molto comune sull'Isola: Roti, Dhal Puri, noodles fritti e riso Briani possono essere facilmente trovati nelle spiagge e lungo le principali arterie di comunicazione per poche Rupie.

Roti

Roti

Storia

Mauritius è stata scoperta da navigatori arabi nel nono secolo, la data esatta non è conosciuta. A quel tempo l'isola era disabitata e coperta da fitte foreste. I navigatori non erano interessati alla colonizzazione, e la battezzarono Dina Arobi (o Dinarobin).

Anche se la prima evidenza storica dell'Isola è una mappa risalente al 1502 realizzata dal cartografo italiano Alberto Cantino, il primo esploratore portoghese la visitò soltanto nel 1507.

I primi coloni furono gli olandesi nel 1638, che lasciarono successivamente l'Isola nel 1710 per la scarsità di materie prime. Dopo 5 anni il territorio diventò colonia francese e fu rinominata "Ile de France".

L'Inghilterra prese il controllo politico nel 1810 durante le guerre napoleoniche, quando la Francia perse la battaglia di Grand Port. La nazione rimase sotto il dominio inglese fino al raggiungimento dell'indipendenza nel 1968, e successivamente divenne repubblica il 12 Marzo 1992.

Il sistema governativo è strettamente modellato sul sistema parlamentare inglese. Mauritius è conosciuta per la sua democrazia, la libertà politica ed economica.

Dodo-bird.jpg

L'Isola è il territorio originale dell'uccello endemico chiamato "Dodo", purtroppo estinto solo ottant'anni dopo la sua scoperta.

Situazione politica

Grazie ad una democrazia relativamente stabile caratterizzata da elezioni libere e regolari, ed ad un bilancio positivo in materia di diritti umani, il paese attira investimenti stranieri importanti e dispone di uno dei PIL più importante d'Africa.


Immersioni

La temperatura dell'acqua varia dai 28°C in estate ai 22°C in inverno: valori ottimali per godersi appieno le immersioni.

Mauritius è un posto bellissimo per scoprire i fondali marini: le immense distese di coralli, la forte presenza di fauna e flora ed una buona visibilità ne fanno un vero paradiso. Se vuoi avvicinarti al mondo della subacquea questo è posto migliore per iniziare: Dodo Divers offre quotidianamente la possibilità di fare esperienze guidate con istruttori qualificati, prima in piscina per imparare le basi e successivamente in mare alla scoperta di quanto, guardando solo da sopra, non possiamo vedere.

sea-temperature-mauritius.png

I subacquei possono scegliere tra una moltitudine di siti di immersioni: ci sono bellissime zone lungo tutto il perimetro dell'isola, anche se i punti migliori si trovano nella zona nord, proprio dove è situato il nostro Diving Centre.

I principianti possono iniziare nelle semplici e tranquille acque basse, mentre i subacquei più esperti possono avventurarsi in caverne, relitti, reef e pinnacoli sommersi. Insomma, ce n'è per tutti!

Sono presenti circa 430 diverse creature che popolano il fondo marino, da pesci e mammiferi oltre a più di 200 specie di coralli che affascineranno chiunque ami la subacquea. Incontri unici includono tonni, tartarughe, barracuda e, a volte, blu marlin.

Per chi fosse amante dei relitti, può sceglierne tra ben 22 a diverse profondità nelle acque che circondano l'intera Isola, assicurando il massimo divertimento sia per i subacquei tecnici che per quelli ricreativi.

(+230) 58151533 / info@dododivers.com